Azione Civile aderisce al sit in del 30 luglio per la restituzione accesso pubblico litorale Carini

AZIONE CIVILE, il movimento politico fondato dall’ex magistrato Antonio Ingroia, aderisce al sit-in organizzato da un Comitato di Cittadini tra cui il referente cittadino del movimento Azione Civile – Carini, Francesco Marrone, del 30 luglio 2020, davanti ai cancelli del Residence Condominio Marinalonga nel Comune di Carini (PA).

Riteniamo fondamentale sostenere una legittima iniziativa di protesta da parte di un comitato di cittadini impegnato da anni nella battaglia per la restituzione all’accesso pubblico del Litorale di Carini, oggi “vietato” da un cancello di un residence di “vip” che impedisce il libero accesso presso l’area demaniale marittima adiacente al Residence Condominio Marinalonga Bungalow e Ville, nel Comune di Carini.

Non si può concepire una simile appropriazione di pubblico demanio e di strada comunale in un Paese civile.

I condomini del residence Bungalow e Ville di Marinalonga hanno recintato con muri, ringhiere e filo spinato la fascia costiera oggetto della sopracitata concessione demaniale e rafforzato la guardiania con personale di vigilanza, impedendo di fatto l’accesso ai non residenti e quindi soprattutto ai Cittadini Carinesi all’area demaniale suindicata che, peraltro, rappresenta uno dei pochi tratti di costa e di mare balneabile nei pressi del Comune di Carini; ad oggi, non sussiste alcun tratto di mare di libero accesso nell’area demaniale marittima, e continuano ad essere persistenti le numerose lamentele, rimaste sempre inascoltate, dei cittadini Carinesi che giustamente pretendono di aver garantito il diritto al transito pedonale.

I Carinesi hanno il sacrosanto diritto di essere ascoltati dalle Istituzioni Comunali, Provinciali e Regionali competenti, e gli attivisti di Azione Civile sono al loro fianco.

Azione Civile Sicilia – Ingroia